Albero di albicocche – Adozione nuova piantumazione

50,00

Categoria:

Descrizione

ADOTTA UN GIOVANE ALBERO

Questo prodotto è per chi avrà la pazienza dell’ agricoltore. Aiuta la nostra azienda fin dalla piantumazione e compra un giovane Albicocco, vieni a raccogliere le albicocche con noi, e vivi la fattoria sociale e didattica con i tuoi figli o collaboratori. Prova l’esperienza agricola anche se solo per un giorno saranno ricordi indelebili.

Scegli insieme a noi dove piantare il tuo Albero, dalle un nome, e assistilo fino alla produzione. TI faremmo da tutor ed avrai il tuo albero sui terreni delle nostre aziende agricole. Sara tuo fino a quanto rinnoverai l’adozione annualmente. Guarda dove sono i  terreni dell’azienda agricola ” Verde Bio”  in Comune di Bagnatica.

Un albero di Albicocche inizia a produrre tra i 3/4 anno una produzione consistente, avrai la pazienza del contadino e riceverai la tua cassetta di frutta.

 

con la potatura di produzione del quarto anno la pianta inizia il ciclo produttivo vero e proprio. Nella forma di allevamento a vaso la potatura deve formare branche che arrivano a un’altezza da terra di circa 3 metri con una struttura simile a una lisca di pesce. I suggerimenti anche per affrontare nel modo migliore l’alternanza di produzione tipica dell’albicocco.

Se nei primi tre anni le piante di albicocco sono state allevate correttamente (vedi l’articolo sul n. 7-8/2011 a pag. 27), al quarto anno le branche si presentano diritte, senza biforcazioni o deviazioni (vedi la foto qui a fianco). È da questa buona base di partenza che dovrebbero iniziare le operazioni di potatura (secca e verde) che porteranno la pianta alla piena produzione.

LA POTATURA DI PRODUZIONE INIZIA DURANTE IL RIPOSO VEGETATIVO DELLE PIANTE

La potatura secca

Detta anche invernale o al bruno, è la potatura che si esegue durante il riposo vegetativo delle piante, preferibilmente nei mesi di febbraio-marzo. Partendo dall’estremità di ciascuna branca occorre scegliere un ramo che possa fare da prolungamento alla stessa. Il taglio si può effettuare sul legno dell’anno precedente, ma anche sul legno di 2 o 3 anni, selezionando però su quest’ultimo un ramo di un anno che ne possa costituire il naturale prolungamento. Vanno eliminati anche gli eventuali grossi rami laterali posti nella parte esterna della chioma, rami che potrebbero compromettere il regolare sviluppo della branca. Procedendo verso il punto di inserzione della branca sul tronco, vanno eliminati i rami vigorosi che crescono sul dorso della branca stessa e quelli di vigoria media rivestiti di poche gemme a fiore; questi ultimi infatti, se venissero lasciati, crescerebbero a dismisura, ombreggiando e compromettendo il regolare accrescimento della branca stessa. Anche i rami che crescono in ventre alla branca vanno eliminati, poiché essendo in ombra fornirebbero delle produzioni scadenti. Con la potatura secca si può eseguire anche la piegatura di eventuali rami vigorosi che possono coprire vuoti di vegetazione; spesso la prima cosa che fa un coltivatore hobbista è quella di togliere tutti i rami vigorosi pensando alla loro inutilità, invece alcuni di questi possono essere ben sfruttati.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Albero di albicocche – Adozione nuova piantumazione”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *